Latest

Ecco l’assicurazione per le casalinghe

casalingaSono in pochi ad affermarlo, ma quello che fanno le casalinghe è uno dei lavori più rischiosi che ci sia. Gli incidenti che capitano tra le mura domestiche, dallo scivolone su di un pavimento umido al ruzzolone da uno sgabello, alla semplice ferita da coltello, sono sicuramente i più comuni e sono anche tra le cause più importanti di eventi spiacevoli come fratture, tagli, ustioni e traumi anche più pericolosi. Così oltre alle altre assicurazioni per la casa, ne esiste una davvero poco conosciuta.

Assicurazione per le casalinghe, ma dove la tenevate nascosta?

Nonostante questo, la legge italiana annuncia sin dal 1999 una modalità assicurativa per chi si occupa unicamente della casa, imposta, poi, dall’anno 2001.

Questa assicurazione promette una potestà contro gli infortuni più ricorrenti che possono verificarsi tra le mura domestiche.

La sua spesa annuale, da pagare all’Inail, è di appena 12,91 euro e va saldata entro il 31 gennaio dell’anno corrente, presso gli sportelli delle Poste o direttamente on line.

Ma, al momento, delle oltre 5 milioni di casalinghe nostrane, solo un terzo di loro risultano assicurate.

Non più di qualche anno fa, quando è stata avviata questa procedura, è stata mostrata come l’assicurazione per le casalinghe: si tratta, invece, di una polizza assicurativa che va forzatamente stipulata da chicchessia, uomo o donna, si occupi a tempo pieno della cura della propria casa e che abbia un’età compresa tra i 18 e i 65 anni.

Ebbene, l’assicurazione per le casalinghe dovrebbe essere obbligatoria?

Quello che molti ancora non sanno, però, è che proprio questa polizza obbligatoria deve essere saldata da tutti coloro che dipanano lavori casalinghi, di conseguenza, realizzano quotidianamente tutte le pulizie di casa, della cucina e della cura della propria famiglia, in maniera ininterrotta e a titolo assolutamente non retribuito. Quindi la polizza non interessa coloro che svolgono questa attività in maniera dipendente, come attività professionale retribuita con regolarità.

Sono invece estromesse dall’obbligo tutte quelle persone che realizzano un’attività posta al di fuori delle propria mura domestiche, che riguardi la sottoscrizione forzata di altre forme di previdenza, quindi in pratica tutti i dipendenti, autonomi e non.

L’assicurazione non comporta spese per tutte quelle persone che appartengono alle categorie svantaggiate, e tutte color che hanno un reddito inferiore a 4.648,11 euro, o quando il reddito familiare globale è minore di 9.296,22 euro.

In questo caso è lo Stato a occuparsi del pagamento della polizza e della protezione delle persone che subiscono un infortunio. E’ necessario mostrare all’Inail un’autocertificazione che affermi il possesso dei requisiti per l’esonero.

Come fare per ottenere l’assicurazione per casalinghe?

L’assicurazione, gestita dall’Inail, fodera, bensì, l’assicurato subordinato ad infortunio con una rendita vitalizia, ma soltanto nel caso si verifichi un infortunio grave, che conduca a un grado di invalidità indicativo, di almeno il 27%.

In caso di morte (riconosciuto soltanto dal 2006), l’assicurazione corrisponde agli eredi una somma calcolata con le medesime modalità e percentuali presunte per le assicurazioni verso gli infortuni sul luogo di lavoro.

La rendita identificata può andare dai 166,79 euro al mese per invalidità permanente del 27%, fino alla somma di 1.158,33 euro al mese per quanto concerne un’invalidità del 100%. L’infortunio mortale è parificato all’invalidità del 100% con anche un assegno funerario di 1.725,47 euro. Vengono estromesse dalla copertura anche gli infortuni che accadano lungo il tragitto per recarsi a casa.

Le associazioni che vigilano sulle casalinghe stanno individuando il metodo per ampliare il range di validità dell’assicurazione in auge, facendo ridurre la percentuale del grado di invalidità e trasportando l’età degli assicurati a 70 anni. Il saldo può essere realizzato con bollettino postale, la cui ricevuta raffigura polizza assicurativa, da richiedere alle Poste, agli uffici dell’Inail oppure registrandosi al sito www.inail.it.

Salgono i prezzi anche per le assicurazioni speciali

Negli ultimi anni, le polizze assicurative per i propri mezzi di locomozione, hanno visto un’impennata dei prezzi alla quale sono seguite crescite proporzionali di truffe riguardanti i tagliandi. Così, se assicurare la propria auto è diventato un peso, dati i suoi costi, le cose non sono diverse nemmeno per l’assicurazione autocarro. Per legge, questi veicoli sono da intendersi strumentali, poiché il loro utilizzo è strettamente confinato all’ambito lavorativo.

Read More

Consigli assicurativi per StartUp tecnologiche

Ci sono più di 1.35 milioni di startup tecnologiche nel mondo, questo è un settore dove è molto facile essere bersaglio o vittime di azioni legali causate da problematiche infrastrutturali, tempistiche non rispettate, bassa qualità o errori di programmazione.

Read More

Un mercato mondiale da 3 miliardi di dollari al giorno

La parola trading è quella che si sentirà per tantissimo tempo quando si inizia ad entrare nel mercato del forex: il più grande mercato del mondo con oltre 3 miliardi di dollari scambiati ogni giorno. E’ difficile immaginare quanti sono 3 miliardi di dollari in realtà. La maggior parte di essi provengono da grandi istituzioni finanziarie e multinazionali, ma grazie alcuni studi fatti da Borsa Mercato si è scoperto che anche i piccoli singoli investitori stanno finalmente emergendo dopo decenni sul mercato.

Read More

Attenzione alle truffe nel forex

Il forex è un mercato, relativamente non regolamentato, con elevato potenziale di profitto e perdita. Questi due fattori, ad alto potenziale di guadagno, hanno attirato truffatori provenienti da tutto il mondo. Questi artisti della truffa usano il fascino del Forex per rubare milioni di ignari investitori. Quindi prima di investire fatevi sempre un giro su http://www.forexdirectory.cc per conoscere quelli affidabili. Ora vorrei iniziare mostrando un esempio di una truffa.

Read More

La cessione del quinto come salvezza per alcuni

Non c’è dubbio che un operaio, anche se lavora per un lungo periodo, con il naturale aumento dei prezzi delle materie prime e della vita, abbia difficoltà a vivere con il proprio reddito. In ogni momento della vita, bisogna scendere a compromessi a causa di denaro insufficiente. Colpa dell’aumento dei prezzi, spese varie.

Read More

Prestiti e altri fattori

Anche se sono state dette tante cose brutte sulle banche, rimangono sempre l’opzione migliore e più pratica se si hanno bisogno di soldi contanti. Se siete alla ricerca di soldi, questa guida ai prestiti fa per voi. Tuttavia, prima di fare domanda per un prestito personale ci sono diverse cose che si dovrebbe tenere a mente per fare in modo che la vostra vita rimanga senza problemi durante il periodo di rimborso. tasso di interesse e importo del prestito prima di tutti.

Read More

La procedura standard di un prestito

Le organizzazioni bancarie tradizionali, del settore pubblico e privato, sono quelle che per lo più sono in grado di fornire prestiti online veloci. Chiunque, tramite amici o familiari nei peggiori casi, è in grado di pagare il debito in fretta. Alcune volte questi prestiti personali sono l’unico aiuto in determinate situazioni.

Read More